SARDINIA

Home
Il Circolo
Il Direttivo
Appuntamenti
Foto
Video
Attualità
Sardinia
Links
Contatto





Webmaster: popcorn-web.ch


Sardinia, la nostra terra

Vai in fondo alla pagina


Curiosità e approfondimenti riguardanti la cultura, gli usi e i costumi della Sardegna.



La pompìa (per alcuni "Citrus monstruosa", termine non riconosciuto a livello accademico essendo questo agrume
ancora poco studiato e in via di classificazione), è un agrume endemico della Sardegna, che cresce solo nella zona della Baronia, in particolare nei comuni di Siniscola, Posada, Torpè, Orosei. Questo vegetale dall'aspetto visivo poco piacevole, racchiude dentro di sé un tesoro di inestimabile valore: la possibilità di curare tutta una serie di malattie. Qui di seguito il video di un interessante servizio mandato in onda su RAI-3.



Per visualizzare il video a pieno schermo: una volta lanciato il fimato, passandoci sopra col mouse, apparirà una stringa di comandi. Qui bisognerà cliccare l'ultima icona a destra.



Proverbi e modi di dire della Sardegna


I proverbi sardi, come tutti i proverbi, sono delle massime che contengono, espresse in maniera sintetica, delle norme comportamentali, dei dettami di vita e consigli, tratti dalle esperienze comuni di una società. Riportano sostanzialmente ciò che la gente considera vero, concetti elaborati nel tempo e assimilati dalla popolazione, grazie alla saggezza popolare.

Abba in su pistone pista, abba est, et abba s'istat - Pestare l'acqua nel mortaio significa affaticarsi inutilmente a persuadere il caparbio e l'ostinato.

Arrubiu chi su fogu - Rosso come il fuoco, si dice di una persona che arrossisce per imbarazzo, ma anche per indicare il viso arrossato per il sole, per uno sforzo eccessivo, per il troppo vino.

Chini mali si croccada peusu sindi pesada - Chi si corica male, si alza peggio. Vuol essere un avviso: star bene attenti prima, per evitare di ritrovarsi in guai peggiori

Druci cumenti su meli - Dolce come il miele. Si dice di qualcosa di molto dolce che può essere paragonata al miele. Ci si può riferire sia alla dolcezza del cibo, sia alla dolcezza del carattere

Esti unu mraxani - Furbo come una volpe

Grassu cumenti unu procu - Grasso come un maiale. Si dice in senso spregiativo di una persona molto grassa il cui unico impegno è mangiare e dedicarsi quindi a una vita oziosa

Maistru e' ferru, schidoni de linna - Il fabbro ferraio fa spiedi di legno

Faeddare pagu,sabidorìa meda - Parlare poco, molta saggezza

A cosa fatta non balet pentimentu - Fatta una cosa non vale pentirsi

Qui chircat is corrus anzenos bi laxat sos suos - Chi cerca le corna altrui, ci rimette le proprie

In corpu de unu monte si podet intrare, in coro de unu homine no - Nell'interno di un monte si può entrare, nel cuore di un uomo no

Qui hat coverture de bidru non bettet pedra a domo anzena - Chi ha la testa di vetro non scagli pietra nella casa altrui.

Sa mala fama impiccat s'homine - La cattiva fama strangola l'uomo

Sa muzere de su ladrone non riet semper - La moglie del ladro non ride sempre.

Sa muzere de su ladru ponet sa padedda senza battire sa petta - La moglie del ladro mette la pignatta al fuoco prima che il marito porti la carne. Si dice di chi fa castelli in aria.

Cando cumandat sa muzere, maridu iscalzonadu - Quando nella casa comanda la moglie, il marito perde i pantaloni. S'intende delle mogli vane, orgogliose e dissipate.

Amore e signoria non cherent compagnia - Amore e comando non vogliono compagnia. Cioè, sono sempre gelosi quelli che amano e che comandano.

Amare e non esser amadu est tempus ingannadu - Amare e non essere corrisposto, è tempo perduto.

Caddu lanzu, musca meda - Al cavallo magro molte mosche. Significa che al povero vanno le disgrazie.

Tantissimi altri proverbi sono riportati al seguente indirizzo Web "www.contusu.it/proverbi-sardi"



Sardegna terra di contrasti - La realtà sarda nel 1956 di Silvio Torchiani (10 min.). Fonte: YouTube .... nostalgia pura...



Per visualizzare il video a pieno schermo: una volta lanciato il fimato, passandoci sopra col mouse, apparirà una stringa di comandi. Qui bisognerà cliccare l'ultima icona a destra.



Sardegna, isola senza fine - Riprese aeree e lunghe camminate con l'attrezzatura in spalla, per cogliere alcuni colpi d'occhio inediti sul paesaggio ambientale dell'isola: archeologia, storia, architettura, spiagge, persone, natura. Parte del progetto audiovisivo coordinato, realizzato dal Laboratorio animazionedesign di Alghero, il video blu, racconta la Sardegna attraverso il linguaggio cinematografico e fa parte dell'allestimento del Padiglione Sardegna a Expo 2015.
Fonte: YouTube - durata: 2'17"



Per visualizzare il video a pieno schermo: una volta lanciato il fimato, passandoci sopra col mouse, apparirà una stringa di comandi. Qui bisognerà cliccare l'ultima icona a destra.



La Sardegna dei pastori, il paesaggio della longevità - Il video è stato presentato martedì 8 settembre 2015 a Milano in Expo nel corso di un evento tenutosi all'interno del padiglione Associazione Italiana Allevatori-Coldiretti. .
Fonte: YouTube - durata: 30'19"



Per visualizzare il video a pieno schermo: una volta lanciato il fimato, passandoci sopra col mouse, apparirà una stringa di comandi. Qui bisognerà cliccare l'ultima icona a destra.



Spiagge del Sud Sardegna: Punta Molentis - Questa deliziosa spiaggia riparata dai venti è circondata dalla macchia mediterranea, si trova tra le località turistiche di Villasimius e Costa Rei in provincia di Cagliari. Il suo nome deriva dall'asino (su molenti in sardo) che veniva utilizzato per l'estrazione del granito. .
Fonte: YouTube - durata: 2'01"



Per visualizzare il video a pieno schermo: una volta lanciato il fimato, passandoci sopra col mouse, apparirà una stringa di comandi. Qui bisognerà cliccare l'ultima icona a destra.



Progetto "A Diosa" - Non Potho Reposare - tratta dalla poesia "A Diosa" scritta nel 1915 dal poeta sarulese Badore Sini e musicata dal compositore e maestro Giuseppe Rachel. Regia: Renzo Gualà - Coro Ortobene, Coro Canarjos, Coro di Nuoro, Coro Barbagia, Coro Su Nugoresu, Coro Nugoro Amanda, Coro Gli Amici del Folklore, Voce solista: Piero Pretti, Direzione artistica: Alessandro Catte. - www.progetto-adiosa.it
Fonte: YouTube - durata: 8'17"



Per visualizzare il video a pieno schermo: una volta lanciato il fimato, passandoci sopra col mouse, apparirà una stringa di comandi. Qui bisognerà cliccare l'ultima icona a destra.



Torna in cima alla pagina